Miglior tariffa garantita!

Portoscuso e dintorni

Portoscuso si trova sulla costa sud ovest della Sardegna, nel territorio del Sulcis Iglesiente, a 81 km da Cagliari. Anticamente “porto nascosto”, ospita oggi uno dei porti turistici sardi più importanti che collega la Sardegna a Carloforte, cittadina di origine genovese dell’isola di San Pietro, raggiungibile con i traghetti che partono ogni giorno.

Portoscuso è una città antica, sorse infatti nel XVII secolo in seguito alla costruzione della torre spagnola contro le scorrerie piratesche e della tonnara che attrasse pescatori sardi, ponzesi e siciliani, creando così mescolanze culturali.

Verso il porto, raggiungendo il molo, si possono ancora vedere gli edifici dell’antica tonnara di Su Pranu, “il pianoro”, prima costruzione dove veniva svolta l’attività della pesca del tonno. Portoscuso conserva ancora un centro storico molto piacevole da percorrere a piedi. Nella piazza principale si trova la Parrocchiale della Madonna d’Itria, edificata nel 1665.

Ancora più antica è invece la torre spagnola che si trova tra la cala della Ghinghetta e la scogliera di Portopaleddu, da dove poter ammirare un bellissimo panorama. Per gli amanti del mare, a soli 5 minuti le interminabili spiagge di Porto Pino; per gli amanti dei siti naturalistici ed archeologici si consigliano Nora, Pula, Sirai, S.Antioco e le fantastiche grotte di “Is Zuddas”, site a Santadi.

Da Portoscuso si può raggiungere facilmente anche l’Isola di San Pietro con la sua Carloforte, dove troverete arenili sabbiosi, come La Bobba o Guidi, o calette rocciose con fondali ricchissimi di pesci, come Cala Fico. Lungo la costa si ergono a qualche metro le Colonne, due faraglioni alti 16 m circa, oggi protetti come monumento naturalistico.

Le spiagge più belle del Sud Ovest della Sardegna

Le spiagge più belle del Sud Ovest della Sardegna

Le spiagge del Sud della Sardegna si caratterizzano per lunghe coste di sabbia, calette incontaminate e acqua cristallina. La posizione del Panorama Hotel consente di raggiungere le località e le spiagge più belle del Sud Sardegna.

 

Spiaggia di Portopaglietto

La spiaggia di Portoscuso è la spiaggia cittadina di Portoscuso e prende il nome dalle posidonie. Si tratta di una piccola distesa di sabbia in una piccola baia riparata, dove sorge la Torre costiera spagnola.

 

Spiaggia di Masua

A 25 km a nord di Portoscuso, si trova Masua. Bellissima e suggestiva con di fronte il faraglione di Pan di Zucchero, alto 133 m, chiamato così per la forma e il colore candido della roccia. La spiaggia è caratterizzata da una forma a mezzaluna con sabbia finissima ed il fondale del mare è prevalentemente sabbioso. Sono ancora visibili sulla spiaggia i resti di un vecchio magazzino utilizzato quando la miniera di Masua era ancora in attività.

 

Cala Domestica

A 11 km a nord di Masua, si trova Cala Domestica una delle più belle spiagge della Sardegna. Una cala incastonata in un fiordo, mista sabbia e ghiaia con alle spalle il verde dei boschi. Comprende anche un caletta più piccola a cui si accede tramite una galleria scavata dai minatori.

 

Scivu

La spiaggia di Scivu si trova ancora più a nord, a circa 45 km da Portoscuso, percorrendo la SS 126. Lunga 3 km, la spiaggia, è una delle spiagge più belle della Costa Verde. Si caratterizza per grosse distese sabbiose addossate a imponenti pareti rocciose.

Le miniere del Sulcis Iglesiente

Le miniere del Sulcis Iglesiente

 La Sardegna è sempre stata protagonista nell’attività mineraria, sin dai tempi più remoti, contribuendo alla creazione di un ambiente ricco di testimonianze di archeologia industriale. Per questo nell’ottobre del 1997 a Parigi, l’assemblea generale dell’UNESCO, dichiara il Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna “il primo Parco della rete mondiale dei geositi-geoparchi”. 

All’interno di questo parco, il Sulcis Iglesiente ospita ben il 65% delle cave della Sardegna che hanno segnato profondamente la storia di questo territorio.

A soli 18 km da Portoscuso, si trova  Carbonia, la città del carbone, che ospita la Grande Miniera di Serbariu, sede del Museo del Carbone  che include i locali della lampisteria, della galleria sotterranea e della sala argani, tutti visitabili.

A 40 km si trova invece Buggerru, nata nel 1864, divenne in poco tempo un ricco borgo minerario che ancora oggi conserva tutte le tracce dell’attività industriale. Nella parte alta del paese è visitabile la Galleria Henry, a 50 metri sul livello del mare, un labirinto, oggi accessibile in tutta tranquillità. 

A sud di Buggerru, di fronte a Pan di Zucchero, si trova Porto Flavia (Masua), un’incredibile opera di ingegneria realizzata nel 1924, scavando all’interno della montagna a picco sul mare, due gallerie sovrapposte che rivoluzionarono nel ventennio del Novecento il sistema di imbarco dei minerali.

Eventi e sagre nel Sud Sardegna

Eventi e sagre nel Sud Sardegna

Potrete fare delle esperienze enogastronomiche uniche, non solo grazie ai numerosi ristoranti di Portoscuso ma anche grazie alla sagre che si svolgono durante l’anno.

Tra gli eventi più importanti di Portoscuso, si ricordano la sagra del riccio a Marzo e la sagra del tonno che si festeggia il 13 Giugno.

Alla fine di Maggio e Giugno, si svolge l’evento più famoso di Carloforte, unico centro abitato dell’Isola di San Pietro, il “Girotonno”, che ogni anno richiama numerosi turisti. Quattro giorni di eventi culturali ed enogastronomici per celebrare l’antica tradizione del tonno. A Luglio, sempre a Carloforte, si tiene il Posidonia Festival, festival internazionale di Arte, Ambiente e Sviluppo Sostenibile. Durante la manifestazione si tengono concerti, proiezioni di documentari, itinerari ed escursioni in barca a vela e kayak alla scoperta del territorio.

Il Porto turistico di Portoscuso

Il Porto turistico di Portoscuso

Porto Turistico di Portoscuso – luogo ideale per vacanze mare e nautica Il Porto turistico di Portoscuso è l’ideale per gli appassionati della barca, delle escursioni in barca e per chi decide di vivere la Sardegna dal mare.

  • Denominazione del porto: Marina di Portoscuso
  • Tipologia: diporto-peschereccio.
  • Coordinate nautiche: 39° 11′ 9” N – 008° 22′ 08” E.
  • Autorità marittima competente: Circomare Portoscuso
  • Pronto soccorso medico: 118 locale, ospedali di Iglesias e Carbonia.
  • Distributore di carburante: no. Rifornimento carburante con cisterna minimo lt 200
  • Servizi: acqua, energia elettrica, raccolta rifiuti, pulizia portuale, guardiani.
  • Gestione e direzione del porto: Saromar Gestioni S.r.l. – Numero di telefono: 0781/507248.
  • Numero posti barca: 385  Lunghezza massima metri: 25.
  • Altri servizi: scivolo, scalo di alaggio, gru, servizio antincendio, riparazioni motori, riparazioni elettriche.
  • Pericoli: fare attenzione alle imbarcazioni ormeggiate ai gavitelli e alla secca Ghinghetta prima di entrare in porto. Forte risacca con venti da nord-ovest; bassi fondali rocciosi.
  • Orario di accesso: continuo.
  • Accesso: prima di entrare in porto chiamare la direzione tramite VHF.
  • Fondo marino: roccioso, sabbioso
  • Fondali: in banchina da 3 a 4,5 mt.
  • Divieti: dare fondo all’ancora in porto.
  • Venti: maestrale, ponente e tramontana.
  • Rade sicure più vicine: in presenza di venti dai quadranti settentrionali, è consigliabile andare alla fonda a sud dell’Isola di San Pietro
  • Esperto locale: piloti Portovesme VHF canale 12.