Guida di Carloforte, una delle località più belle del Sud Sardegna

Guida Carloforte - Hotel Panorama Portoscuso

Carloforte, unico centro abitato dell’Isola di San Pietro, presenta delle caratteristiche peculiari rispetto a tutte le altre località della Sardegna.

 

La storia

Carloforte è un borgo suggestivo di appena 6 mila abitanti, abitato da sardi e da discendenti di colonie genovesi e tabarkine. Infatti la nascita della cittadina si deve ad una colonia genovese cacciata da Tabarka (isola turca) che ottenne da Carlo Emanuele III l’isola di San Pietro per stabilire un nuovo insediamento. Oggi Carloforte testimonia il fondersi di culture diverse, orientali e occidentali, e questa atmosfera la si respira da subito, scendendo dai traghetti. L’origine tabarchina influenza il dialetto, i costumi e le tradizioni. Il tabarchino, lingua parlata nei secoli nella Repubblica Genovese e dai suoi territori d’oltremare, viene ancora parlato a Carloforte.

 

Visitare Carloforte

Il centro storico di Carloforte si caratterizza per le sue case colorate in stile marinaro, giardinetti, scalinate, archi e stradine strette con le bellissime facciate dei palazzi ottocenteschi. Cuore di Carloforte è la piazza dedicata a Carlo Emanuele ed è da lì che vi consigliamo di partire per un’escursione del paesino. Negozietti e tanti ristorantini dove comprare oggetti dell’artigianato locale ma soprattutto gustare la tipica cucina carlofortina che rivela l’influenza araba nel cashcà, simile al cus-cus tunisino. A farla da padrone è il tonno di Carloforte che viene pescato nelle tonnare locali, un rito che viene festeggiato nella manifestazione Girotonno, tra fine maggio e inizio giugno.

 

Escursioni a Carloforte

L’Isola di San Pietro ha una superficie di 51 kmq, per questo potete inoltrarvi nell’entroterra con un percorso di trekking. Nella parte occidentale, da non perdere è Capo Sandalo, dove si trova il faro e da dove è possibile ammirare tutta la costa ovest di San Pietro. La zona fa parte dell’Oasi LIPU, qui infatti nidificano il falco della regina (falco Eleonorae) ed il gabbiano corso. Per gli escursionisti, passaggio obbligato Cala Vinagra, un’insenatura allo sbocco di una valle con di fronte l’isolotto Vinagra. Sono tante le associazioni con cui è possibile fare escursioni su imbarcazioni o immersioni subacquea o in snorkeling. E poi spiagge bellissime come L a Bobba a soli 10 minuti di passeggiate dalle famose Colonne, due faraglioni di trachite rossa che sorgono dal mare.

 

Come arrivare

I traghetti per Carloforte partono da Portovesme o da Calasetta, con le compagnie Saremar e Delcomar con orari molto frequenti dalla mattina alla notte.


< Leggi altre News